Grifola Frondosa (Fungo Maitake)

Grifola frondosa (fungo Maitake)

Nome botanico – Grifola frondosa

Nome giapponese – Maitake

Nome cinese – Hui Shu Hua (Fiore grigio sul legno)

Nome inglese: Gallina dei boschi

Il nome giapponese di questo popolare fungo culinario si traduce come "fungo danzante" per la gioia delle persone nel trovarlo.

Numerosi estratti sono stati sviluppati come integratori alimentari in Giappone e nel mondo, con un numero crescente di prove a sostegno dei suoi benefici.



pro_ren

Dettagli del prodotto

Tag dei prodotti

Diagramma di flusso

WechatIMG8066

Specifica

NO.

prodotti correlati

Specifica

Caratteristiche

Applicazioni

A

Estratto acquoso di funghi Maitake

(Con polveri)

Standardizzato per Beta glucano

Solubile al 70-80%.

Gusto più tipico

Alta densità

Capsule

Frullato

Compresse

B

Estratto acquoso di funghi Maitake

(Puro)

Standardizzato per Beta glucano

Solubile al 100%.

Alta densità

Capsule

Bevande solide

Frullato

C

Fungo Maitake

Corpo fruttifero Polvere

 

Insolubile

Bassa densità

Capsule

Palla da tè

D

Estratto acquoso di funghi Maitake

(Con maltodestrina)

Standardizzato per polisaccaridi

Solubile al 100%.

Densità moderata

Bevande solide

Frullato

Compresse

 

Estratto di funghi Maitake

(micelio)

Standardizzato per polisaccaridi legati alle proteine

Leggermente solubile

Gusto amaro moderato

Alta densità

Capsule

Frullato

 

Prodotti personalizzati

 

 

 

Dettaglio

La Grifola frondosa (G. frondosa) è un fungo commestibile con proprietà sia nutrizionali che medicinali. Dalla scoperta della frazione D più di tre decenni fa, molti altri polisaccaridi, inclusi β-glucani ed eteroglicani, sono stati estratti dal corpo fruttifero di G. frondosa e dal micelio fungino, che hanno mostrato attività benefiche significative. Un'altra classe di macromolecole bioattive nella G. frondosa è composta da proteine ​​e glicoproteine, che hanno mostrato benefici più potenti.

Dal fungo sono state isolate anche numerose piccole molecole organiche come steroli e composti fenolici che hanno mostrato varie bioattività. Si può concludere che il fungo G. frondosa fornisce una vasta gamma di molecole bioattive potenzialmente preziose per applicazioni nutraceutiche e farmaceutiche.

Sono necessarie ulteriori indagini per stabilire la relazione struttura-bioattività di G. frondosa e per chiarire i meccanismi d’azione alla base dei suoi vari effetti bioattivi e farmacologici.


  • Precedente:
  • Prossimo:


  • Precedente:
  • Prossimo:
  • Lascia il tuo messaggio